Cerca
Affiliazioni

Net news di Informazione Libera

http://www.wikio.it

BlogItalia - La directory italiana dei blog

Aggregatore

Il Bloggatore

Notizie Informatiche

A.S.D. GS Cral Comune di Roma Tennis Tavolo - Sito ufficiale

Crackata la WPA di Alice e Fastweb. Ecco come difendersi

WiFi   Tempo fa abbiamo affrontato il problema della sicurezza delle reti wireless nell'articolo Mettere in sicurezza la propria rete WiFi

Questa volta parliamo di un caso specifico..... o meglio due

Quanti di voi hanno un router in comodato d'uso ricevuto con l'abbonamento ad Alice o Fastweb?
Beh, basta avere uno smartphone con il WiFi attivo per vedere che in giro ci sono tantissime connessioni WiFi il cui nome (SSID) inizia con Alice-* oppure Fastweb-1-*

Come anticipato nel precedente articolo c'è stato un periodo in cui i router ricevuti in comodato d'uso non avevano una chiave preimpostata il che portava molta gente ad avere una rete aperta.

Ormai tutti i router vengono consegnati con una chiave WPA attiva il cui codice è scritto direttamente sul dispositivo.

Tutto sommato si poteva pensare di essere abbastanza tranquilli da questo punto di vista ma alcuni hackers hanno scoperto che ci sono due informazioni, facilmente reperibili, strettamente legate alla chiave WPA di questi router.

Sembrerebbe infatti che la chiave WPA assegnata di default a determinati router Alice sia generata tramite un algoritmo che si basa sull'SSID e sul MAC Address. Per quella di Fastweb basterebbe solamente l'SSID.

Conoscendo queste due è possibile quindi ricavare la chiave WPA del router.
L'SSID è ovviamente individuabile attraverso una semplice scansione delle reti wifi presenti nei dintorni.
Il MAC Address è individuabile utilizzando programmi di scansione delle reti come ad es. Netstumbler.

Per quanto riguarda il calcolo della chiave sono ormai presenti su internet dei tools che consentono di generare la chiave WPA inserendo appunto l'SSID (e il MAC Address per Alice).

E' quindi evidente che questa operazione è facilmente effettuabile anche dalle persone meno esperte.

Vi ricordo che accedere ad un dispositivo non proprio utilizzando questi sistemi è una pratica illegale.

Potete utilizzare questo sistema solamente per verificare se la vostra rete è sicura o, più semplicemente, vi basterà modificare la vostra chiave WPA cercando comunque di inserirne una piuttosto lunga e meglio ancora se composta da numeri e caratteri random.

E mi raccomando.... la sicurezza prima di tutto.

Fate girare questa informazione così che tutti possano mettere al sicuro la propria rete WiFi.

 

 

Nessun voto finora

Rispondi
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.
Strumenti

Add to iGoogle

Sponsor

Social

 

Follow Mastro_Web on Twitter